Crescia (anche detta Torta – tradizione umbro-marchigiana)

Inserito il 28 febbraio 2008 da  
Categorie: Marche, Secondi, Umbria

Lascia un commento

0 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 50 votes, average: 0,00 out of 5
Devi essere registrato per poter votare.
Loading ... Loading ...

Ingredienti:

  • 6 etti di farina
  • 1 bustina di lievito per torte salate
  • 1 uovo
  • 1 manciata di formaggio grattugiato
  • 2 cucchiai d’olio
  • latte quanto basta

Disporre la farina a fontana sulla spianatoia ed aggiungere l’uovo, il lievito, il formaggio grattugiato, l’olio ed aggiustare di sale e pepe. Come ultimo aggiungere il latte (battendo inizialmente con la forchetta) quanto basta per ottenere una pasta molle che sia possibile stendere con il matterello o con le dita.

Disporre la pasta (stesa alta circa un centimetro) in una teglia grande ed infornare a 180 gradi fino a cottura ultimata. La crescia deve essere ben cotta, quindi se vi riesce giratela e fatela colorire bene prima di sfornarla. Secondo le antiche ricette, la crescia dovrebbe essere cotta al testo (su una pietra posta nel camino e ricoperta di brace) ma questa pratica è di difficile attuazione nelle nostre case in città.

Benchè la tradizione la voglia farcita con il prosciutto crudo, si può farcire a piacimento con qualsiasi affettato, con formaggi molli e saporiti oppure con verdure ripassate in padella.

Lascia un commento

Dicci cosa ne pensi...
se vuoi un'immagine personalizzata nei tuoi commenti, crea il tuo gravatar!

Devi essere registrato per inserire un commento.